COSMETICI NATURALI?

SI FA PRESTO A DIRENATURALE“…

I cosmetici naturali sono uno dei trend beauty più caldi del momento. Ma cosa sono e come sceglierli? Ecco una piccola guida pratica per orientarsi.

In linea generale, la definizione di COSMETICO NATURALE indica tutti i prodotti di bellezza a base di ingredienti di origine vegetale.

Ma è bene chiarire che nella formulazione di un cosmetico naturale possono essere presenti anche sostanze di sintesi, che servono a mantenere stabili e conservare i vari preparati.

Gli unici prodotti interamente naturali sono quelli a base di burri, oli o cere vegetali purchè siano formule prive di acqua.

L’assenza di acqua non permette lo sviluppo di batteri o muffe e quindi in queste formule non vi è la necessità di aggiungere conservanti di sintesi, basta inserire degli antiossidanti naturali per impedire l’irrancidimento degli oli o burri che compongono il prodotto.

Tutto il resto delle formulazioni cosmetiche (il 99%) contengono anche sostanze di sintesi, le quali però non sono sempre da condannare!

I conservanti ad esempio servono a preservare il prodotto dalla formazione di batteri o muffe, gli emulsionanti a permettere che ingredienti acquosi possano stare assieme a sostanze oleose formando un’emulsione (la classica crema bianca), etc.etc.

Quindi non tutto il sintetico è da demonizzare basta fare attenzione al tipo di sostanze sintetiche utilizzate e verificare che non siano dannose per la pelle, per il corpo, oppure come nel caso dei siliconi, per l’ambiente.

Esistono poi i cosmetici naturali biologici, così detti quando sono realizzati con materie prime vegetali provenienti da agricoltura biologica certificata ed ecologici se invece vengono prodotti nel rispetto dell’ambiente ed utilizzano packaging realizzati in materiali biodegradabili, riciclabili ed eco-compatibili.

I cosmetici Vegan invece non contengono ingredienti o derivati di origine animale e vengono di solito indicati con il marchio VeganOK.

I cosmetici naturali presentano numerosi vantaggi.

Per prima cosa, non contengono petrolati e siliconi e tutta una serie di composti chimici di sintesi che pur essendo ritenuti sicuri dalla normativa vigente possono causare reazioni allergiche e irritazioni (vedi nostro e-book dedicato alla sicurezza dei cosmetici).

Come scegliere i cosmetici naturali?

Affidarsi a marchi rinomati della fitoscomesi per scegliere i cosmetici naturali è una buona strategia, ma leggere l’etichetta è ancora meglio.

Per essere sicuri di acquistare e utilizzare un prodotto che ha a cuore le persone e l’ambiente, è bene sapere che:

  • gli ingredienti sono elencati in ordine di quantità decrescente,

  • quelli utilizzati senza trasformazioni chimiche sono scritti in latino,

  • le sostanze di sintesi sono in inglese,

  • l’asterisco indica la provenienza da agricoltura biologica,

  • non devono essere presenti tensioattivi e altri derivati del petrolio, siliconi, Parabeni, MEA, TEA, MIPA, Triclosan, Imidazolidinyl urea, DMDM Hydantoin, Methylisothiazolinone, e Methylchloroisothiazolinone, Sali di Alluminio.

Cosmetici Naturali inoltre riportano il marchio di un ente certificatore.

Quello di riferimento in Europa è Cosmos, che prevede un livello di certificazione per la categoria “naturale” e uno per la categoria “biologico”.

Sotto il cappello di Cosmos rientrano ICEA (Italia), Ecocert (Francia), Bdih (Germania) e Soil Association (Francia).

In Italia operano anche CCPB e AIAB.

Queste alcune indicazioni di base per districarsi in un mondo sempre più ricco di termini e indicazioni non sempre chiare e immediate.

 

SCEGLI I TUOI ARTICOLI PREFERITI DI:
Chiudi il menu